Via L. Cavaleri, 4
20147 - Milano ( I )
Tel: 02.48706711
microscopi
cerec le fasi
up
home page
cerec in lab
I materiali  ceramici si adattano in modo eccellente alla struttura biologica umana.       
Inoltre hanno un comportamento neutro rispetto ad altri materiali di restauro.presenti
in bocca, ad esempio in caso di restauri metallici già esistenti.
In tal modo si spiega l'elevata compatibilità biologica, ormai clinicamente comprovata.
In considerazione della crescente tendenza alle allergie, in discussione anche per i metalli mobili,
la ceramica ha indubbio potenziale di crescita.
Questa ceramica viene utilizzata ad esempio, in campo optoelettronico o nella costruzione
di.dischi dei freni per automobili, in produzione di serie.
In campo medico da circa dieci anni, vengono realizzate ed utilizzate con successo le sfere
in ossido di zirconio per le protesi all'anca.
La realizzazione, in odontoiatria protesica, di manufatti singoli individuali si scontrava con il
contenere, entro limiti.economici accettabili, la tecnologia di produzione.
La  tecnica di costruzione In-Ceram
o quella in Disilicato di litio
per la fabbricazione di ponti e corone in
ceramica integrale di elevata resistenza è
ormai una pratica usuale nel nostro
laboratorio.
E' tuttavia da rilevare che suddetta
lavorazione consta di due distinte fasi:
1) la costruzione di una cappetta
(vedi fig. 1 e 2) o di una travata di ponte
che rivesta con precisione il moncone
(ricordiamo che il limite biologico non
accettato dal paziente è
tra 20 e 60µ )....
Nella seconda fase, quella del rivestimento estetico, il lavoro dell'odontotecnico assume 
un aspetto fondamentale legato alla propria sensibilità e creatività.
Molto spesso dovendo equilibrare i tempi delle due fasi procedurali, la creatività,
(l'aspetto maggiormente apprezzato) viene ridotta a vantaggio della funzionalità della travata
portante
...che abbia uno spessore adeguato
ed omogeneo e che, nel caso di
un ponte, abbia un disegno adatto
a supportare carichi e forza verticali,
esattamente come nella tecnica
metallo-ceramica.
Il Cerec (vedi fig.3 ) arriva in aiuto al laboratorio ed alla propria clientela
per standardizzare proprio la fase di creazione delle strutture, introducendo
nel laboratorio la produzione a controllo numerico avvalendosi della tecnologia CAD/CAM.
cappetta infiltrata
postazione cerec
Questo si traduce in ottimizzazione dei tempi di produzione, quindi vantaggio 
economico e precisione, ottenuti mediante processi automatizzati costanti, precisi e soprattutto
individuali.
Inoltre parlando di difetti del materiale, l'utilizzo di blocchi di ossido di zirconio, o disilicato, preconfezionati
(vedi fig.4) di fabbricazione industriale, offre una certa garanzia in quanto è molto ridotta
la percentuale di porosità residua rispetto alla tradizionale tecnica Schlicken.
In  pratica stiamo parlando di un'applicazione 
di metodiche già consolidate per la produzione
industriale, trasferita al laboratorio odontotecnico,
attraverso l'impiego di software e di hardware avanzati,
in combinazione con materiali sicuri testati da anni
di applicazioni cliniche.
Le Fasi
struttura ultimata
risultato scans. modello
modello 3D
Risultato  scansione modello
Modello 3D 
alumina da fresare
up